Museo della grande Guerra a Caoria

Esposizione permanente allestita e curata dal Gruppo Alpini di Caoria che raccoglie le memorie storiche del primo conflitto mondiale sul fronte del Lagorai. A piano terra mostra l’arte della Tassidermia: animali selvatici del Vanoi e del Primiero e tecniche di impagliatura, visitabile con gli stessi orari e le stesse modalità del Museo della Grande Guerra.

Orari apertura

Apertura dal 28 giugno al 6 settembre tutti i giorni dalle 14.30 alle 18.30. Ingresso con ticket Ecomuseo € 2,50 gratuito per i bambini fino agli 8 anni e soci Ass. Ecomuseo.

Reperti Austriaci

ALCUNI REPERTI AUSTRIACI CONSERVATI NEL MUSEO

Reperi italiani

ALCUNI REPERTI ITALIANI CONSERVATI NEL MUSEO

Elenco caduti

Elenco caduti  sepolti a Caoria

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni scrivete all'ecomuseo del Vanoi.  http://www.ecomuseo.vanoi.it/contatti/

La Grande guerra

La "Grande Guerra", combattuta tra il 1914 ed il 1918 su innumerevoli fronti, fu il primo conflitto nella storia umana a raggiungere dimensioni veramente mondiali.
Alla categoria di campi di battaglia semisconosciuti apparteneva fino a qualche anno fa la catena montuosa del Lagorai: le "Fassaner Alpen" dell'imperialregia cartografia austroungarica. Il risveglio di interesse registrato negli ultimi dieci anni per le vicende della Grande Guerra in montagna ha determinato anche nel piccolo paese di Caoria la nascita di un'iniziativa tesa a documentare obiettivamente, sia pure con mezzi limitati, questo avvenimento di portata mondiale.Nel museo, gestito dal Gruppo Alpini locale, sono custodite le memorie storiche della guerra combattuta sui monti del Lagorai.Uniformi, armi, equipaggiamenti, oggetti personali dei combattenti delle due parti e cimeli di ogni genere ritrovati sulle montagne o conservati dai valliggiani nelle soffitte delle case, sono raccolti con grande passione ed esposti per ricordare questa immane tragedia consumata su queste giogaie impenetrabili. La numerosa raccolta fotografica, permette al visitatore di rendersi conto anche delle difficili condizioni di vita che i soldati, sia italiani che austroungarici, dovettero affrontare per due lunghi anni su queste difficili montagne.

© 2016 Gruppo Alpini di Caoria. Tutte le immagini ed i testi sono riservate.

Da vedere